Dott.ssa Barbara Toros

Toros Dott.ssa Barbara

Psicologi

Psicologia Giuridica

Psicologi

La psicologia giuridica studia sotto il profilo psicologico la persona in rapporto alla posizione giuridica ed al ruolo rivestito nella famiglia, nella scuola, nel mondo del lavoro e delle professioni e nella società.

L'ambito concerne lo studio di:condizioni della personalità (fragilità psichica, deficit intellettivo, stress psicosomatico, affaticamento mentale, morbilità psichica, pericolosità sociale); aspetti psicologici conseguenti a separazione, divorzio, adozione nazionale e internazionale, affido etero-familiare del minore, maltrattamento di minori e abuso sessuale, violenza di gruppo, turbamento mentale e psicofisico della vittima, pedofilia e sette; minori a rischio di devianza, principali fattori delle “carriere criminali”, bullismo, “branco”, dipendenze e sfruttamento; aspetti psicologici della responsabilità penale dei minori e degli adulti; comportamento del “testimone”, effetti dello stato di reclusione; valutazione / misurazione del danno psichico; osservazione e descrizione psicologica del comportamento deviato e della colpa; consulenza tecnica e perizia psicologica, in ambito civile e penale, per il Tribunale. Se fino ad un passato non troppo lontano, il bisogno di accertamento e valutazione peritale veniva coperto prevalentemente da professionisti di formazione medico-psichiatrica, oggi viene maggiormente compreso il valore della professionalità psicologica e soprattutto dell' Esperto in Psicologia giuridica.

 

Il tema della psicodiagnosi

 

Il tema della psicodiagnosi in ambito forense che è uno dei temi più critici sul piano della pratica professionale e della perizia e richiede non solo una competenza specifica in ambito forense ma una competenza e conoscenza delle caratteristiche dei test e dei loro limiti e potenzialità nell’uso in perizia.

 

Lo psicologo di area giuridica

 

Lo psicologo di area giuridica trova un importante impiego nella valutazione dei danni di natura psichica,nella valutazione dell’invalidità civile, per la concessione della patente e del porto d’armi, nella valutazione del danno da Mobbing.

 

Il Mobbing è una situazione lavorativa di conflittualità sistematica, persistente ed in costante progresso in cui una o più persone vengono fatte oggetto di azioni ad alto contenuto persecutorio da parte di uno o più aggressori in posizione superiore, inferiore o di parità, con lo scopo di causare alla vittima danni di vario tipo e gravità. Il mobbizzato si trova nell'impossibilità di reagire adeguatamente a tali attacchi e a lungo andare accusa disturbi psicosomatici, relazionali e dell'umore che possono portare anche a invalidità psicofisiche permanenti di vario genere e percentualizzazione (Ege,2002).

 

Lo stress

Il termine stress, originariamente impiegato in ingegneria per indicare la tensione a cui viene sottoposto un materiale rigido in condizioni di sollecitazione, è stato introdotto in medicina nel 1936.

Lo stress è una reazione tipica di adattamento dinamico del corpo alle richieste ambientali per garantire la sopravvivenza dell'individuo e della specie.

L'organismo reagisce allo stress aumentando la secrezione di certi ormoni e inibendone altri, lo stress causa cambiamenti fisici nel cervello e nel corpo.

La fatica, l'ansietà, la depressione,i disturbi del sonno sono causati da malfunzionamenti chimici del cervello.

Il concetto di stress ha dato un grande contributo alla visione olistica dell'uomo : l'evidenza di centinaia di studi ha provato che in condizioni particolari la sollecitazione della reazione di stress da risposta adattiva si può trasformare in importante co-fattore patogenetico in numerose patologie, sia somatiche che psichiche.

Si parla di gestire lo stress e non di eliminarlo completamente, proprio perchè è una caratteristica della vita.

Si può agire intervenendo direttamente sugli stimoli stressanti, modificando i pensieri che generano l'evento e attraverso tecniche di rilassamento e di meditazione.

 

MINDFULNESS

Mindfulness

Intorno agli anni Ottanta, una nuova corrente terapeutica si affaccia nella letteratura internazionale.

Jon Kabatt Zinn , medico e ricercatore statunitense, inizia ad applicare la meditazione buddista alle pratiche psicologiche del tempo, con lo scopo di portare sollievo a persone affette da dolore cronico e da varie altre condizioni cliniche. Ha inizio la Mindfulness Based Stress Reduction, ricontestualizzata ed insegnata in un programma educativo laico, integrata con le conoscenze psicologiche, i modelli dello stress della medicina mente-corpo e la possibilità di lavorare sulle sfide della vita moderna.

La M indfulness può essere descritta come “la consapevolezza che emerge dal prestare attenzione di proposito, nel momento presente e in maniera non giudicante, allo scorrere dell’esperienza, momento dopo momento” (Kabat-Zinn, 2003).

La Mindfulness Based Stress Reduction (M.B.S.R.) e la Mindfulness Based Cognitive Therapy (M.B.C.T.) sono due tra gli interventi basati sulla mindfulness più largamente utilizzati e di provata efficacia. L’M.B.C.T. è un trattamento psicologico di gruppo basato sull’integrazione della terapia cognitivo-comportamentale con il programma di M.B.S.R. Scopo dell’M.B.C.T. è quello di aiutare i pazienti con disturbi psicologici, soprattutto depressivi, a osservare in modo più equanime e meno giudicante i propri contenuti mentali e a fare esperienza dei propri pensieri riconoscendoli come tali e non come la realtà.

La modalità per raggiungere lo stato di Mindfulness è sicuramente la meditazione, basata sulla postura, sulla respirazione e sulla direzione dell'attenzione.

 

Share by: